home > CSR

Azioni e strumenti

La responsabilità sociale si declina in una dimensione interna all'azienda che comprende la gestione delle risorse umane, i diritti dei lavoratori, la salute e la sicurezza sul lavoro, la gestione delle risorse naturali e degli effetti sull’ambiente, e in una dimensione esterna che riguarda le comunità locali, i fornitori, i clienti, i consumatori, il rispetto dei diritti umani e delle istanze ambientali e sociali.

La CSR è pertanto riconducibile a diversi aspetti e attività che riguardano quattro aree di intervento dell’azienda:

  • luogo di lavoro
  • mercato
  • comunità e territorio
  • ambiente

All'interno di ogni area le azioni da intraprendere possono essere molteplici:

  • rispetto al contesto lavorativo l'impresa può adottare specifiche policy in tema di risorse umane che, per esempio, migliorino le condizioni di lavoro, facilitino la conciliazione con la vita privata, garantiscano maggiore sicurezza in termini sanitari e assistenziali, favoriscano l'accesso a categorie di lavoratori diversamente abili e tengano in considerazione la crescita e il grado di soddisfazione del lavoratore (es. formazione, orari flessibili, agevolazioni per donne lavoratrici, integrazione lavoratori diversamente abili, facilitazioni e benefici aziendali, ecc.);
  • nei confronti del mercato possono essere adottate politiche improntate a una gestione responsabile della catena di approvvigionamento (selezione della catena di fornitura, condizioni negoziali applicate, trasparenza nei rapporti con fornitori). Le policy possono essere orientate a favorire l'innovazione e la qualità e la sicurezza del prodotto o servizio, tenendo conto delle aspettative dei consumatori e della soddisfazione del cliente e operando scelte etiche per quanto riguarda la fornitura di prodotti o servizi e la comunicazione;
  • a favore della comunità e del territorio possono essere attuati interventi a sostegno della ricerca, dello sviluppo economico e culturale, dell'occupazione e dell'integrazione sociale (tolleranza etnica e coesione sociale). L’obiettivo di tali azioni è migliorare l'assistenza sanitaria, l'istruzione, la qualità della vita e delle infrastrutture locali, favorire la ricerca la cooperazione internazionale e il rispetto dei diritti umani;
  • rispetto all'ambiente l'impresa può agire responsabilmente limitando i consumi di energia e di materie prime utilizzate, utilizzando sistemi di smaltimento e riciclaggio dei rifiuti che tutelino l’ambiente, privilegiando fornitori virtuosi, con particolare attenzione all'impatto ambientale e alle innovazioni connesse.

Di seguito vengono elencati i principali e maggiormente diffusi strumenti di responsabilità sociale.

Codice etico

Il codice etico è un documento d'indirizzo che definisce le linee di condotta degli appartenenti all'organizzazione nei confronti di tutti gli stakeholder e chiarisce i principi basilari che animano le scelte e i processi aziendali.

Bilancio sociale

Strumento volontario di rendicontazione e comunicazione, è un documento periodico, che ha una duplice valenza:

  • strumento di gestione, in quanto consente di misurare le performance economiche, sociali e ambientali dell'organizzazione;
  • strumento di comunicazione, in quanto consente di rilevare le aspettative, il grado di soddisfazione e consenso degli stakeholder, aumentando nello stesso tempo, la comprensione da parte dei diversi portatori di interesse dell'attività svolta dall'impresa.

Esistono molteplici modelli di redazione nazionali ed internazionali, i più diffusi sono: il Global Reporting Initiativa (GRI), lo standard Accountability 1000 (AA1000), il Gruppo di studio per il Bilancio Sociale (GBS).

Standard di responsabilità sociale

Recentemente è stata approvata la ISO26000, una linea guida il cui obiettivo principale è stato quello di creare uno strumento a valenza globale per mettere ordine ai molteplici strumenti disponibili in materia di CSR. Per ulteriori informazioni e aggiornamenti consultare il sito www.uni.com.

Social Accountability 8000 (SA8000), standard più diffuso a livello internazionale prevede che l'azienda presti attenzione a otto requisiti sociali: lavoro infantile, lavoro obbligato, salute e sicurezza, libertà di associazione e diritto alla contrattazione collettiva, discriminazione, procedure disciplinari, orario di lavoro, retribuzione, sistemi di gestione.

OHSAS 18001 è una certificazione che definisce i requisiti di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro in grado di prevenire il rischio di incidenti e di promuovere un ambiente di lavoro sano e protetto.

Certificazioni ambientali

ISO14000 identifica una serie di standard internazionali relativi alla gestione ambientale delle organizzazioni (ad esempio lo standard ISO14001 analizza l'impatto ambientale lungo tutto il ciclo di vita del prodotto, dalla progettazione allo smaltimento).

ECOLABEL, il marchio comunitario di eccellenza ambientale facilita i consumatori nel riconoscimento dei prodotti a minore impatto ambientale, in base a criteri di misurazione applicati all'intero ciclo di vita del prodotto.

EMAS, il marchio dell'Unione Europea che riprende la struttura della norma ISO14001 e prevede l'adesione volontaria delle imprese a un sistema di ecogestione e audit da parte di certificatori accreditati.

Cause related marketing

Il Cause Related Marketing è una forma di marketing che vede la collaborazione di imprese e di organizzazioni non profit al fine di promuovere un'immagine, un prodotto, un servizio traendone reciprocamente vantaggio.