home > Progetto

Promotori

Il Sistema camerale, essendo il principale referente del sistema produttivo, è tra i soggetti più idonei a promuovere e diffondere la cultura della CSR nel territorio, a partire da un monitoraggio delle pratiche già esistenti, per poter stimolare la diffusione e l’approfondimento non solo della cultura di responsabilità sociale d’impresa, ma anche degli strumenti concreti.

La Regione Piemonte, al contempo, ha tra le sue priorità lo sviluppo del territorio. È opinione condivisa che i territori economicamente avanzati non debbano perseguire obiettivi di sviluppo economico tout court, bensì occorre valutarli anche in un’ottica di sostenibilità, sia ambientale sia sociale.

L’integrazione crescente tra le attività di Unioncamere Piemonte e Regione Piemonte è supportata dalla firma, il 12 novembre 2009, di un protocollo d'intesa triennale per il rilancio dello sviluppo economico e della competitività territoriale. Il protocollo, rinnovato ed arricchito di contenuti nell'ottobre 2013, individua come prioritarie, per l'aumento della competitività delle imprese e dei territori, diverse aree di intervento congiunto fra enti camerali e amministrazione regionale: internazionalizzazione, Euroregione Alpi Mediterraneo, innovazione e R&S, programmazione comunitaria 2014-2020, infrastrutture, ricerca economica, artigianato, promozione delle eccellenze agroalimentari, servizi alle imprese e imprenditoria, turismo, semplificazione amministrativa, regolazione del mercato, conciliazione e tutela dei consumatori ed etica e responsabilità.

Si tratta di un accordo strategico, che fa seguito a una serie di convenzioni stipulate tra i due enti in numerosi settori a vantaggio dello sviluppo economico e delle imprese locali.

Al punto 13 delle materie di collaborazione congiunta, viene evocato il tema dell'Etica e responsabilità e, in particolar modo, quello della Responsabilità Sociale d'Impresa CSR come fattore di sviluppo sostenibile del territorio e delle imprese (cit. [...]La sostenibilità della crescita è in funzione dei comportamenti etici e responsabili sia dei consumatori sia delle imprese. La CSR (Corporate Social Responsibility) è entrata formalmente nell'agenda dell'Unione europea, dove è stata considerata come uno degli strumenti strategici per realizzare in Europa una società più competitiva e socialmente coesa e per modernizzare e rafforzare il modello sociale europeo. La diffusione tra le imprese della cultura della CSR può rappresentare un valore aggiunto non solo per le imprese (competitività, crescita, immagine), ma per la società in generale (ambiente, relazioni industriali, qualità sociale),[...].

Per dare operatività agli indirizzi descritti è stato definito il progetto strategico condiviso CSRPIEMONTE.IT, che si configura come una sorta di Osservatorio/Vetrina Virtuale con il meta-obiettivo di coordinare le azioni dei due enti per ottimizzare tempi e risorse, per rafforzare la cultura della CSR, per monitorare i comportamenti e le aspettative delle imprese, per studiare forme efficaci di indirizzo e per valorizzazione le buone prassi.