CSR Piemonte - responsabilità sociale d'impresa

CSR Piemonte Competività, Sostenibilità, Responsabilità

*

Open Call for Good Practices

Le buone pratiche di welfare aziendale e responsabilità sociale d'impresa in tempo di crisi

Nell’attuale emergenza legata all’epidemia di Coronavirus è importante portare alla luce esperienze di imprenditori attenti e di realtà virtuose che fanno uno sforzo in più per garantire interventi dal forte impatto sociale per i propri collaboratori, le loro famiglie, i territori e le comunità in cui operano. Se rappresenti un’organizzazione che ha avviato progetti specifici per limitare l’impatto del Coronavirus sulla vita dei propri collaboratori (come coperture assicurative ad hoc, servizi per l’infanzia e la genitorialità, misure per il sostegno a genitori anziani o familiari non autosufficienti, sostegni economici, ecc.) o per rafforzare la capacità di risposta del territorio di fronte alla crisi (ad esempio attraverso donazioni o raccolta fondi a supporto del Servizio Sanitario e delle altre autorità in prima linea nel contrasto alla pandemia), rispondi al breve questionario perché la condivisione della conoscenza e delle buone pratiche è sempre un elemento-chiave per affrontare le sfide collettive.

LEGGI TUTTO >


*

"Progettazione e attivazione di interventi di welfare aziendale": 43 le proposte presentate dalle aziende piemontesi

Il 5 marzo scorso si è concluso il Bando regionale il cui obiettivo è lo sviluppo di un virtuoso sistema di welfare piemontese, coinvolgendo il tessuto imprenditoriale locale nella progettazione e attivazione di interventi di benessere aziendale e territoriale. La Misura sostiene progetti di aziende singole o di reti, che implementino servizi strutturati in Piani di welfare, destinati ai propri dipendenti ed, eventualmente, a collaboratori. Sono 43 le imprese piemontesi che hanno aderito al Bando presentando proposte progettuali, ora in fase di valutazione. "Considerata la rilevanza in questo momento di profonda necessità di aiuti e sostegno – dichiara l'assessore al Welfare Chiara Caucino - l'introduzione nelle aziende del lavoro a distanza, e di altre forme di lavoro flessibile, diventa più che mai indispensabile. La Regione si impegna quindi a mettere a disposizione risorse per finanziare tutte le proposte di buona qualità progettuale".

INFO BANDO >


*

Imprese responsabili: aiuti concreti per superare la crisi

Sono tante le imprese che si stanno mobilitando in questo momento di grave difficoltà per il Paese. Oltre alle aziende che operano in alcuni settori (telefonia, piattaforme digitali, e commerce etc.) anche alcune grandi imprese hanno deciso di dare il loro contributo.
Tra le altre Generali che ha costituito un Fondo Straordinario Internazionale fino a 100 milioni di euro per fare fronte all’emergenza Covid-19 a livello internazionale.
Il primo sostegno di 30 milioni riguarda l’Italia e ha l’obiettivo di finanziare le priorità che verranno definite con il Sistema sanitario nazionale e la Protezione civile.

LEGGI TUTTO >


*

Smart Working:
direttive del Governo per favorirne l’adozione, riducendo il rischio di contagio nell’emergenza coronavirus

Il lavoro agile è disciplinato dalla legge 81/2017: siglando un accordo scritto con l’azienda, il lavoratore può svolgere la sua prestazione senza vincoli di orario o di luogo, usando strumenti tecnologici, senza una postazione fissa. In questi giorni, lo smart working viene temporaneamente semplificato nella sua attuazione per far fronte all'emergenza sanitaria, che richiede il contenimento dei rischi di contagio.

Misure per agevolare l’attivazione del lavoro agile in situazione di emergenza >


*

Smart working per la Pubblica Amministrazione

Nove amministrazioni, una buona pratica, un kit di riuso e un percorso di accompagnamento e di lavoro comune. Così il progetto VeLA si propone come un’esperienza unica in Italia: sostenere il cambiamento strutturale del funzionamento della Pubblica Amministrazione, in una direzione di maggiore produttività, flessibilità nelle modalità organizzative, maggiore efficacia ed efficienza dell’azione amministrativa, maggiore orientamento ai risultati, contenimento dei tempi e riduzione dei costi, benessere e conciliazione.

PROGETTO > KIT > CHE COSA È LO SW > COMUNICARE LO SW > GLI SPAZI DELLO SW >


*

Youth in Action for Sustainable Development Goals

Call for ideas promossa da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Eni Enrico Mattei e Fondazione Allianz UMANAMENTE con l'obiettivo di premiare le migliori idee di giovani under 30 per raggiungere Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs).

Il concorso, giunto alla sua quarta edizione, mette in palio 20 stage retribuiti per i vincitori e alcuni premi speciali come: 5.000 € in formazione; un viaggio a New York per presentare il proprio progetto alla International Conference on Sustainable Developement; un’esperienza formativa di una settimana in un Paese produttore di caffè; l’accesso preferenziale alla piattaforma Youth Solutions Hub, che connette giovani innovatori da tutto il mondo.

Le candidature sono aperte fino al 28 aprile 2020.

INFORMAZIONI > VIDEO DI PRESENTAZIONE >


*

Bando Fondimpresa 2019, fino a 250.000 euro per progetti di formazione digitale

l fondo interprofessionale costituito da Confindustria, Cgil, Cisl e Uil ha stanziato 20 milioni di euro per l’innovazione digitale in tutta Italia. Ogni progetto può ricevere fino a 250 mila euro per la formazione dei dipendenti e dei lavoratori. I destinatari dei progetti formativi sono i lavoratori delle imprese o degli enti che aderiscono a Fondimpresa. Condizione per beneficiare delle risorse è la collaborazione con dipartimenti di Università o altri enti di ricerca.

Le domande possono essere presentate fino al 19 maggio 2020.

INFO E BANDO >


*

Welfare che impresa!

Il concorso intende premiare e supportare i migliori progetti di welfare promossi da Enti in grado di produrre benefici in termini di sviluppo locale.
I progetti presentati dovranno:

  • avere come obiettivo primario la generazione di impatto sociale, secondo criteri e metriche predeterminate.
  • favorire l’occupazione, in particolare dei giovani e delle categorie svantaggiate
  • essere promuovibili sul territorio attraverso la creazione di reti
  • utilizzare la tecnologia, anche digitale
  • consentire l’elaborazione di un piano prospettico di sostenibilità economica
  • avere già validato la fattibilità, e poter esibire un proof of concept o un prototipo

La chiusura delle candidature è posticipata al 20 aprile

VIDEO > INFO BANDO >


*

Il CSR Manager tra le professioni del futuro

Quali saranno le professioni più ricercate nel 2030? Scompariranno alcune figure? Ne nasceranno di nuove?
A queste importanti domande ha cercato di rispondere una ricerca che conferma che in futuro ci sarà una sempre maggiore richiesta di risorse capaci di adattarsi velocemente ai continui progressi tecnologici e crescerà quindi la domanda di professionisti esperti in multicanalità, gestione dei dati.
E la flessibilità sarà una delle caratteristiche più apprezzate. Andando nel dettaglio, tra le 5 figure più richieste, insieme con tutti coloro che trattano le cose del digitale, c'è quella del CSR Manager.

LEGGI TUTTO >


*

Manifesto “La buona impresa” per una crescita secondo lo Sviluppo Sostenibile

La “buona impresa” è il soggetto che in termini culturali e sociali può contribuire a promuovere una nuova stagione di crescita, correggendo le deformazioni dell’economia e imboccando la strada di uno sviluppo sostenibile.
È questo il principio del Manifesto che individua 5 obiettivi di intervento, per ciascuno dei quali fornisce valutazioni e indicazioni relative a:

  • crescita sostenibile;
  • più lavoro, più equità sociale, più consumi;
  • investimenti sul futuro;
  • buona impresa, buone istituzioni;
  • ruolo e responsabilità dei corpi intermedi.

LEGGI IL MANIFESTO >


*

Il progetto Net4Caring per il welfare aziendale

Obiettivo del progetto realizzato da ANCI Piemonte in partnership con UNCEM Piemonte, le Province di Asti, Novara e Vercelli e i Comuni di Asti, Novara e Ivrea, è sensibilizzare le imprese piemontesi sul tema del welfare aziendale attraverso eventi formativi e azioni di comunicazione e di divulgazione sull’intero territorio regionale.

Tra le attività principali workshop formativi/informativi; pillole di formazione dedicate ai principali aspetti del welfare aziendale; pubblicazione di video-testimonianze volte a far emergere buone prassi di welfare aziendale introdotte dalle aziende piemontesi.

SITO WEB > VIDEO WELFARE >

Una comunicazione condivisa per la responsabilità sociale.

Diventa anche tu protagonista nella diffusione dell'impegno e delle buone pratiche di sostenibilità, competitività e responsabilità!

LEGGI TUTTO >

WELFARE AZIENDALE

immagine

Il welfare aziendale è l’insieme delle attività, servizi, beni, opere e valori che un’organizzazione può attivare per migliorare il benessere dei lavoratori.
Bandi, Opportunità e seminari »
Cos'è il Welfare »
Approfondimenti »
VAI ALLA SEZIONE

VETRINA IMPRESE RESPONSABILI testimonianze e buone pratiche

Imprese responsabili

Sono più di 2.000 le aziende, le associazioni e gli enti piemontesi attenti alla responsabilità sociale d'impresa.
Tra le adesioni più recenti segnaliamo DMA S.r.l. di Torino.

Scopri quali nella vetrina

CSR: testimonianze ed esperienze delle aziende

Disponibili 10 nuove interviste: Cantina Sociale Serra, Centrale del Latte Alessandria e Asti, Cooperativa Arcobaleno, DS Smith Recycling, FCA, Franzosi, Lavazza, PPG, Sagat e Simet.

Guarda su YouTube

CSR e SOCIAL INNOVATION idee, modelli e strumenti

Economia circolare

La nuova pubblicazione della collana Imprese Responsabili dedica un approfondimento sul nuovo paradigma dello sviluppo economico che ci mette di fronte all'urgenza di un cambiamento nei comportamenti di produzione e di consumo. Qualche autorevole voce sostiene che l'economia circolare sia un ritorno al passato; qualcun altro che si tratti di un obiettivo obbligato verso un nuovo benessere. Il dibattito è aperto.

Scarica la pubblicazione

L'innovazione sociale verso il futuro

L'innovazione sociale, intesa come l'insieme dei tentativi di ridefinire, attraverso pratiche creative, sperimentali e condivise, modalità differenti di dare risposta a bisogni sociali, è non solo di estrema attualità, ma anche elemento intorno al quale si confrontano e convergono diversi punti di vista, differenti approcci, interessi vari ed eterogenei.

Scarica la pubblicazione

FOCUS

csr

Terzo report sulla CSR in Piemonte

Il monitoraggio testimonia un'attenzione rinnovata delle aziende verso un modo di fare impresa in un'ottica di sostenibilità economica, ambientale e sociale.
LEGGI IL REPORT